Faretti e spot orientabili


Faretti e lampade da incasso – Illuminazione particolare e direzionale, ma di sicuro successo

 

Capita prima o poi di voler illuminare un ambiente con delle luci differenti, su diverse angolazioni e non in modo tradizionale. Capita anche di voler dedicare un particolare accento ad un elemento di arredo come una vetrinetta con dentro dei pezzi particolari, un quadro o semplicemente per controbilanciare una particolare zona di ombra. In questi casi una illuminazione diffusa non è proprio l'ideale ed è sicuramente preferibile creare un po' di atmosfera con dei faretti da soffitto o con luci spot orientabili.

 

L'unica raccomandazione nel voler usare faretti o luci da incasso è quella di riuscire a trovare sempre l'utilità di avere quel particolare punto molto illuminato, quindi sempre ricordare che sarebbe utile trovare anche uno scopo funzionale al nostro progetto di illuminotecnica personale.

 

Come si installano i faretti?

Le luci spot classiche, hanno solitamente una base minimamente orientabile con i supporti per essere fissata dove necessario. Le uniche "difficoltà" potremmo incontrarle con i faretti, che spesso devono essere fissati tramite delle staffe di montaggio che bisogna andare per prime ad installare dove serve, quindi è un lavoro "doppio". Durante le prime operazioni di montaggio poi è fondamentale usare solamente le componentistiche originali fornite dalla fabbrica e provare lievemente a capire se l'attacco è stabile o meno prima di applicarvi tutta la struttura. Altra operazione complessa va fatte invece con i faretti da incasso, che per essere montati a dovere necessitano della creazione di spazio e foro nel controsoffitto, per collegare la lampada alla corrente e quindi spingerla dentro nella nicchia adatta.

 

Indicazioni sulle fonti di luce e sulla capacità di illuminazione

In linea di principio, rimane sempre tutto molto legato al tipo di stanza, al resto dell'arredamento, alle superfici riflettenti e via dicendo. Una nota però la merita sicuramente l'indicazione della distanza massima o minima da rispettare dalla superficie che va illuminata, in modo da poter scegliere in maniera più accurata il tipo di spot e di poter fare delle prove in sicurezza nel proprio ambiente, prima di passare al fissaggio completo con l'incasso finale.

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.